BUON ANNIVERSARIO SEMPRE AVANTI JUVENTUS!

La storia della SAJ è cominciata nel 1904 e quest’anno ricorrono 110 anni dalla fondazione. Ricorderemo questo anniversario in palestra, domenica 23 novembre a partire dalle 17.30. Veniamo numerosi e stringiamoci tutti intorno alle memorie e alle speranze della nostra società sportiva…

Qui sotto potete leggere un breve articolo sulla storia della SAJ, che apparirà anche sull’opuscolo della festa…

Firenze ha tanti patrimoni e per molti di questi è conosciuta e amata in tutto il mondo.

Ha anche un patrimonio meno famoso ma “impastato” con la storia e il carattere della città: le società sportive centenarie.

Quelle associazioni cioè che nell’arco di un secolo e più hanno compiuto il miracolo di fare educazione popolare, di togliere i ragazzi dalla strada, di formare una mentalità di correttezza e di competizione secondo le regole, di far crescere insieme con amicizia, divertimento e disciplina, di favorire inclusione e integrazione.

La nostra “Unione Sportiva Sempre Avanti Juventus” fa parte di quelle associazioni e festeggia nel 2014 i suoi 110 anni di esistenza e attività.

Già il nome fa pensare ad una storia fatta di fusioni e scissioni, palestre improbabili e sport popolari. C’è anche la parola “juventus”, in latino “gioventù”, comune a tanti gruppi sportivi antichi, tra cui anche uno torinese, che in campo calcistico ha saputo negli anni meritarsi tutta l’antipatia e il rancore possibili da parte dei fiorentini.

Cerchiamo di fare un po’ di ordine storico. Nel 1904, sotto i chiostri di Santa Maria Novella, si allenavano tanti ragazzi nella ginnastica, nella lotta, nell’atletica. Esisteva già la Palestra Ginnastica Fiorentina Libertas (altro nome dal sapore antico) e l’Unione Sportiva Sempre Avanti vi si affiancò. Questo è l’inizio… Poi ci fu la fusione con l’ Unione Sportiva Fiorentina e lo spostamento in Oltrarno, nella chiesa sconsacrata di San Carlo in via Sant’Agostino. Erano gli anni pionieristici dello sport cittadino, sezioni sportive si aprivano e si fondevano. Negli anni del fascismo venne effettuata una generale ristrutturazione delle società sportive, per esempio l’atletica venne tolta alla Sempre Avanti e ad un’altra società gloriosa, il Club Sportivo, per dare origine alla Società Atletica Giglio Rosso. Della Sempre Avanti faceva parte Gianna Marchini, olimpionica ad Amsterdam nel 1928 e campionessa italiana di corsa campestre nel 1929. Intanto, sempre in Oltrarno, muoveva i suoi passi un’altra società sportiva, la Juventus, fondata nel 1921 con sede in un fabbricato con cortile di via della Chiesa (l’attuale palestra comunale Nidiaci). Ginnastica e pugilato erano le attività principali e a queste si aggiunse la lotta quando, dopo la seconda guerra mondiale, la Juventus e la Sempre Avanti si unirono a formare l’ Unione Sportiva Sempre Avanti Juventus, che tuttora esiste e si allena nella palestra di via della Chiesa.

Centodieci anni di storia e di storie di ragazze e ragazzi, donne e uomini, campioni d’ Europa e del mondo negli anni sessanta come il pugile Sandro Mazzinghi o campioni italiani assoluti negli anni ottanta come il lottatore Luigi Caldarelli, animatori ed educatori instancabili come Angelo Cherubini, scomparso nel 1990 , che con il sorriso seppe affrontare qualunque difficoltà o Mara Mattoni, presidente onorario e punto di riferimento fondamentale per le ginnaste fino al 2010.

La palestra Nidiaci è stata ristrutturata dall’amministrazione comunale tra il 2006 e il 2007 e sempre nel 2007 il Coni ha voluto assegnare alla Sempre Avanti Juventus la prestigiosa Stella d’oro al merito sportivo.

Il presidente Leonardo Cherubini, i consiglieri e i tecnici continuano a proporre con passione e competenza la ginnastica, la lotta ed altri sport di combattimento, come il Brazilian jiu jitsu e il pugilato. Spesso questi sforzi vengono premiati con brillanti risultati agonistici, come la vittoria di Sergio Carta nella Coppa Italia di lotta libera 2003 o la medaglia d’oro di Martina Prata ai Campionati Nazionali Universitari 2013 di lotta femminile. Altre volte si è meno fortunati e gli avversari risultano più bravi. L’importante però è allenarsi con impegno e passione , divertimento e amicizia. Proprio questo spirito e questi valori stanno alla base della collaborazione con le istituzioni comunali e con il Quartiere, per esempio nella manifestazione Quartiere 1 in festa, che si svolge ogni anno alle Cascine e nelle piazze del centro storico di Firenze.

Tutti gli atleti, i soci, i dirigenti, gli amici e la città si riuniscono oggi nella palestra Nidiaci per festeggiare l’importante traguardo delle 110 candeline, ricordando chi non c’è più, pensando agli impegni di oggi e costruendo quelli futuri.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...